CENTRO ATLAS Sementera ONLUS

officina della creatività

Centro ATLAS è innanzitutto uno spazio di inclusione, crescita, formazione e ricerca.

Accogliamo sia i “cosiddetti normali”, con i disagi che la vita comporta, che persone con gravi disabilità intellettive e relazionali, affinché grazie al motore della creatività possano trovare un senso profondo al proprio percorso di vita per realizzarsi in una dimensione relazionale. Utilizziamo le artiterapie tradizionali, insieme a innovativi approcci di comunicazione verbale e non verbali.

Centrale è un approccio che stimola tutti e cinque i sensi e la loro integrazione. Si cerca di facilitare la comunicazione verbale, disturbata o assente ad esempio nei pazienti psicotici e autistici.

Per ciascun ospite viene proposto un ciclo di laboratori creativi personalizzato a seconda del proprio gusto, dei propri talenti e del proprio profilo sensoriale.

Per raggiungere tali obiettivi il Centro Atlas svolge ed organizza le proprie attività promuovendo al meglio le interazioni con gli enti territoriali preposti allo sviluppo dei servizi socio- sanitari, con le scuole, con gli istituti formativi e i centri di ricerca universitari, con le famiglie degli utenti, per valorizzare gli step educativi ed ottimizzare la riuscita degli obiettivi riabilitativi ed inclusivi.

Sono attivi progetti di ricerca con diverse Università italiane e tre progetti Erasmus+ con partner internazionale (Tablo 2015-2018, Create 2016-2018, Erasmus+ KA1 2017).

In tale scenario si mira inoltre a sostenere la motivazione e la formazione continua di operatori e volontari mediante intervisioni settimanali e organizzazione di seminari teorico-pratici, giornate di studio e convegni.

Il Centro ATLAS raccoglie anche la sfida della “rivoluzione digitale” per far si che i nuovi mezzi multimediali e tecnologici non siano strumenti di isolamento ma veicoli di espressione e relazione profonda e ha sviluppato un sistema di software interattivi (Painteraction System).


Atlas Centre is first and foremost a place for inclusion, growth, training and research. We welcome both the so-called normal people, with the difficulties that life brings, and people with severe intellectual and relational disabilities, so that through the creativity engine they can find a deep sense in their life path and achieve a relational dimension. We use traditional arts therapies, along with innovative verbal and nonverbal communication approaches. Our core approach stimulates all five senses and their integration. It tries to facilitate verbal communication, often disturbed or absent, for example in psychotic and autistic patients. Each guest is offered a cycle of creative labs tailored to their taste, talents and sensory profile. To attain these goals, Atlas Centre carries out and organizes its activities by promoting the interaction with the local authorities responsible for the development of social services, with schools, with training institutes and university research centers, with the families of users. The goal is to work together to improve educational steps and to reach rehabilitative and inclusive objectives. We are running research projects with several Italian Universities and three Erasmus + projects with international partners (Tablo 2015-2018, Create 2016-2018, Erasmus + KA1 2017). Atlas Centre also aims to support motivation and continuous training of operators and volunteers through weekly intervisions and the organization of practical and theoretical seminars, study days and conferences. Atlas Centre also takes the challenge of the “digital revolution” to ensure that the new media and new technologies are not tools for isolation but vehicle of expression and deep relationships. Atlas Centre developed his own system of interactive software (Painteraction System).

4

Laboratorio di musica

2

Laboratorio del gusto

1

Laboratorio di Arteterapia

5

Laboratorio del tatto

3

Laboratorio dell’olfatto

cinque-sensi-set-di-icone_62147502195

Laboratori di integrazione sensoriale

centro-atlasLa visita del Sindaco Romizi e Dell’Assesore alle Politiche Sociali per la preparazione dell’evento inaugurazione alla cittadinanza

logo-pg-ny-per-mailUn ponte PERUGIA – NEW YORK

arpamassaggio

ARPAMASSAGGIO

Angela Contessa, musicoterapeuta

img_0043Laura Danilane ed il progetto ERASMUS +

Erasmus + placement, 2016

pamela7Le sculture di Pamela

Pamela Pucci, artista, arteterapeuta

 

Il progetto INTERARTE e AVATART

CHI SIAMO: IL TEAM ATLAS

DICONO DI NOI

Il servizio TGRAI in visita al Centro Atlas

Il Servizio del TGRAI sulla giornata inaugurativa del Centro Atlas

Termina la prima edizione di #‎SHU2016Social Hackathon Umbria 2016!

5 giorni fantastici dove circa 80 partecipanti (tra hackers, comunicatori, team manager e rappresentanti delle organizzazioni no-profit) hanno dimostrato come il #‎digitale può essere messo al servizio del #‎sociale in modo concreto e tangibile!

Ci lasciamo con una grande soddisfazione per i risultati raggiunti e per l’entusiasmo dimostrato da tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione dell’Hackathon e dei numerosi side-events!

Complimenti al Team Atlas -sementera Onlus del Drago Sementera per essersi aggiudicati il riconoscimento di “Best Digital Innovator for No-profit 2016”

Multidisciplinarietà:

ARTETERAPIA

NEUROSCIENZE

TECNOLOGIA

PSICOLOGIA

ETICA

ARTE E CINEMA

 IL SISTEMA PAINTERACTION E’ STATO FINANZIATO DALLA FONDAZIONE CHARLEMAGNE ONLUScharlemagne-nuovo-senza-bordo

IL CENTRO ATLAS È STATO RISTRUTTURATO E ATTREZZATO CON IL SOSTEGNO DELLA FONDAZIONE HAIKU E DELLA CHIESA EVANGELICA VALDESE

FONDAZIONE HAIKU

E

INAUGURAZIONE CENTRO ATLAS SABATO 25 FEBBRAIO 2017